Serie A 21-22: Roma – Torino, formazioni, pronostico e dove vederla

AS Roma e Torino si sfidano allo Stadio Olimpico in Serie A domenica alle 1800.  Riuscirà Jose Mourinho ad ottenere un’altra vittoria per i giallorossi?

I giallorossi sono ottimisti dopo il 4-0 dello Zorya Luhansk in Europa Conference League di giovedì, la seconda vittoria consecutiva in tutte le competizioni.

Jose Mourinho spera solo di vedere la sua squadra costruire sulle loro ultime due vittorie ed iniziare una corsa costante. Siamo al quinto posto in classifica con 22 punti in 13 partite con una sola vittoria nelle ultime tre.

Il Torino, nel frattempo, ha continuato la sua corsa irregolare con una vittoria per 2-1 sull’Udinese, la quarta vittoria casalinga delle ultime sei.

Roma – Torino, formazioni

Contento della prestazione della sua squadra in Europa giovedì, Jose Mourinho potrebbe giocare di nuovo con la stessa formazione con l’eccezione di Jordan Veretout, squalificato. Leonardo Spinazzola, Matias Vina, Bryan Cristante, Gonzalo Villar e Riccardo Calafiori rimarranno fuori.

Rolando Mandragora non dovrebbe tornare prima dell’inizio di dicembre, mentre Cristian Ansaldi, Simone Verdi e Ricardo Rodriguez hanno saltato anche il loro ultimo scontro.  Simone Edera non ha partecipato a questa stagione in quanto si sta ancora riprendendo dal danno al legamento crociato che ha subito a Maggio.

Roma – Torino, pronostico

La Roma ha vinto 22 degli ultimi 33 scontri con il Torino, perdendo solo sei volte. Vittoria per 3-1  nel loro ultimo incontro all’Olimpico. L’AS Roma ha allentato un po’ la pressione su Jose Mourinho con le 2 vittorie consecutive, mentre la vittoria infrasettimanale ha aiutato ad aumentare la fiducia. Il Torino è stato una spina nel fianco nelle ultime stagioni, ma la sua scarsa forma in trasferta potrebbe essere il suo peggior nemico. Il Torino ha preso solo un punto dalle ultime quattro trasferte in Serie A.  . I giallorossi hanno vinto quattro delle loro sei di campionato in casa in questo periodo e dopo aver goduto di una convincente vittoria per 4-0 sullo Zorya giovedì.

Segnano entrambe?

Il Torino ha trovato la rete in ciascuno degli ultimi cinque incontri con il club della capitale – un record che vediamo mantenere questo fine settimana. Gli ultimi tre duelli tra i club hanno portato ad una media gol di 4,33 ogni 90 minuti e con molti giocatori  di quelle partite potrebbero essere coinvoltì, raccomandiamo una media di 2,5 gol per questa partita.

Vittoria Roma pre partita su Bwin

Roma – Torino, dove vederla?

In diretta dalle 18 su DAZN

La Roma passa alla seconda fase della conference league

La Roma passa alla seconda fase della conference league e lo fa con una giornata di anticipo lo fa però da seconda in classifica diciamo che al 90 per cento sarà così anche alla fine perché lo Zorya che abbiamo messo questa sera insomma difficilmente riuscirà a fermare il Bodo nell’ultima nell’ultima partita quando poi la Roma dovrà andare a giocare contro il Cska li.

Sarà difficile finire al primo posto

Chiaramente bisogna cercare in ogni caso di vincere e sperare sperare un po di di avere un risultato buono dal dall’Ucraina ma insomma sarà veramente molto difficile abbiamo visto questa sera quanto poi vale effettivamente lo Zorya e quindi quanto poi sarà difficile che possa veramente contrastare il Bodo e abbiamo rivisto abbiamo ritrovato comunque Zaniolo e finalmente comunque è ritornato anche lui al al gol.

Due Gol per Abraham ma due mangiati

Due gol anche di Abraham e ne ha mangiati due  assolutamente clamorosi poi magari uno l’ha fatto perchè l’ha detto zaniolo di buttarla dentro il secondo sicuramente stato è stato più più bello in mezza rovesciata però per il resto insomma si è mosso molto ma certo da uno come lui ci aspettiamo normalmente che quei gol che lui ha fallito non debba continuare a a fallirli.

Per il resto non sono ne sono state anche delle ottime conferme quella di el sharaawy per non parlare di Karsdorp che ha fatto anche noi un’ottima un’ottima partita andato bene anche anche Carles Perez  sebbene anche Miki hanno sempre in quella posizione più più arretrato ma comunque in questo momento sta sta dando veramente un apporto un apporto notevole.

Attenzione alle Ammonizioni

Peccato per quelle ammonizioni nuovo nel finale nel finale una a Karsdorp perché sinceramente non mi sembrava perché nella scivolata che aveva fatto ha preso direttamente il pallone poi un’altra volta pure il giocatore avversario ma sono andato diretto sul pallone e ha preso l’ammonizione nel finale è un’altra presa Mancini per proteste un peccato perché aveva bisogna evitare specialmente le competizioni internazionali di poter prendere e di prendere comunque ammonizioni che possano pesare visto e considerato che la Roma purtroppo già di problemi ne ha ne ha ne ha troppi da un punto di vista della formazione quindi infortuni tra problemi tra squalifiche.

Bisogna cercare  di evitare il più possibile diciamo che si è in attesa di quest’ultimo turno a roma probabilmente molto probabilmente farà il farà diciamo la partita lo spareggio  a febbraio ma aspettiamo comunque insomma di vedere come andrà proprio l’ultimo l’ultimo turno adesso concentriamoci su domenica  contro il torino non sarà certamente una partita facile una partita semplice bisognerà comunque ritrovare intanto le energie psico fisiche necessarie per contrastare una squadra che comunque scorbutica come il suo come il suo allenatore.

Carlo Zampa

Roma Zorya il Tabellino

Roma-Zorya 4-0

Marcatori: 15′ Carles Perez, 33′ Zaniolo, 46′ Abraham, 75′ Abraham
Assist: 15’ El Shaarawy, 33’ Veretout, 46’ Zaniolo

ROMA: Rui Patricio; Mancini, Smalling (69′ Ibanez), Kumbulla; Karsdorp, Veretout, Mkhitaryan (80’ Missori), El Shaarawy (69′ Zalewski); Carles Perez, Abraham (76′ Mayoral), Zaniolo (69′ Shomurodov).
All.: Mourinho.

ZORYA: Matsapura; Favorov, Vernydub, Imerekov, Juninho (69′ Snurnitsyn); Sayyadmanesh, Buletsa, Cvek, Kabaiev; Gromov (46′ Nazaryna), Zahedi (46′ Gladkiy). All.: Skrypnyk.

Arbitro: Kovacs (ROM)

Conference League: Roma – Zorya, formazioni, pronostico e dove vederla

Roma e Zorya si daranno battaglia per tre punti in UEFA Europa Conference League giovedì.

I padroni di casa entrano in partita dopo la vittoria per 2-0 in trasferta contro il Genoa in Serie A domenica. L’adolescente ghanese Felix Afena-Gyan si è alzato dalla panchina per segnare una doppietta, spingendo il suo manager a fargli un regalo costoso. Lo Zorya è caduto per 2-1 in trasferta a Leopoli nella Premier League ucraina sabato.

Un solo punto separa le due squadre del Gruppo C. La Roma è attualmente in una posizione migliore, con i suoi sette punti sufficienti per il secondo posto.  Lo Zorya è un punto dietro  in terza e due punti dietro il Bodo Glimt.

Roma – Zorya, formazioni Ufficiali

Riccardo Calafiori è stato escluso fino alla fine del mese per un infortunio muscolare mentre Leonardo Spinazzola è ancora fuori per l’infortunio al tendine d’Achille subito a Euro 2020.

Gonzalo Villar e Bryan Cristante sono in autoisolamento per COVID-19 mentre Matías Vina è un dubbio. Mykyta Shevchenko è l’unica preoccupazione per gli ucraini.

AS ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini (C), Smalling, Kumbulla; Karsdorp, Veretout, Mkhitaryan, El Shaarawy; Carles Perez; Abraham, Zaniolo

Roma – Zorya, pronostico

La Roma è una favorita schiacciante, ma la loro forma altalenante significa che lo Zorya ha una possibilità di lasciare la capitale italiana con qualcosa in mano.

I padroni di casa hanno anche faticato difensivamente in Conference, il che è sorprendente considerando che sono allenati da Jose Mourinho. Entrambe le squadre hanno ancora una possibilità di qualificarsi per il prossimo turno con una vittoria e probabilmente andranno ricerca della vittoria. La qualità superiore della Roma dovrebbe trasparire e pensiamo che i giallorossi siano in gradi di segnare un gol più degli avversari.

Quota Bwin pre partita As Roma v Zorya Lugansk

Roma – Zorya, dove vederla

DAZN, Sky Sport Uno, SKY Go Italia, Sky Sport 4K, NOW TV, Sky Sport 252 dalle 21:00 anche in streaming su TV8.it

Felix sblocca una partita che sembrava stregata 0-2 a Genova

C’è voluto un ragazzino di 18 anni per sbloccare una partita che sembrava sembrava stregata sembrava maledetta contro il genoa immaginiamo soltanto per un attimo se non avesse vinto una roma se avesse pareggiato.

Già con le polemiche già ci sono e zaniolo che poi tra l’altro non ha non ha giocato le scelte fatte dalle scelte fatte da Mou sarebbe stato tutto amplificato avrebbe creato ancora di più un clima un clima pesante intorno alla Roma.

Ci pensa Felix

Invece per fortuna per fortuna ci ha pensato felix prima dieci minuti dalla fine poi con uno strepitoso gol addirittura una doppietta a dare i tre punti alla roma ea ridare almeno un po di tranquillità un po di tranquillità c’era mette però questa deve essere la ripartenza della roma ma certo la roma di difficoltà le difficoltà ne ha tante di problemi ne ha tanti continua ad averne adesso si è messo naturalmente anche il covid con cristante   fuori e pellegrini che è in condizioni fisiche certamente precarie sembrava addirittura non potesse finire la partita addirittura primo tempo invece ha giocato anche il secondo tempo un grande spirito di sacrificio però anche lui comunque non sta non sta bene ha giocato Kumbulla che poi ho dovuto uscire si è rivisto smalling dopo tanto tempo quindi insomma è una Roma veramente incerottata mancherà poi nella prossima partita veretout uno dei tanti diffidati che a chi ha la roma quindi le difficoltà ci sono continueremo chiaramente ad averle già questa settimana una gara nella gara di conference poi domenica prossima contro il contro il torino.

Fondamentale vincere

Però oggi era fondamentale vincere era fondamentale portare a casa tre punti era fondamentale trovare la trovare la vittoria e quindi spezzare un po la negatività di quest’ultimo di quest’ultimo mese le ultime due partite ultime due sconfitte quest’anno c’è stata la sosta della nazionale insomma un clima pesante che si era creato intorno intorno alla roma e adesso un po di serenità tra l’altro con miki è stato uno dei migliori sono migliori in campo forse no il migliore alla fine giustamente per dato la palma del migliore felix per quello che ha fatto con miki era stato e stato un momento straordinario oggi sfortunato soltanto nella fase di conclusione da una volta che era andato in gol è stato annullato dalla deviazione con la mano di di abraham per il resto ha sbagliato ha sbagliato quasi sempre i tiri verso la porta da mandati fuori ma ha avuto il grandissimo merito poi di dare la di fare l’assist e proprio perché per felix in occasione del primo gol.

Elsha tra i migliori

Grande partita l’ha fatta secondo me anche el shaarawy tra i migliori e stata una partita di grande e di grande sacrificio miki in un ruolo anche se vogliamo forse non suo perché lui era magari più trequartista da giocato più da intermedio quindi insomma ha fatto una per una partita veramente molto importante el shaarawy c’è stata insomma uno spirito di sacrificio lo direi importante da parte della da parte della squadra quindi prendiamoci questi questi tre punti teniamoci naturalmente stretti pensiamo comunque a giocare quanto meno con questo spirito poi speriamo naturalmente di migliorare e di recuperare tanto qualcuno di giocare perché adesso si giocherà per penso in emergenza ancora per qualche per qualche partita però giocare comunque con questo spirito con questo senso di sacrificio questo spirito sacrificio e con questa voglia di arrivare poi alla fine anche alla alla vittoria.

Oggi avevamo di fronte una squadra che sa che ha mille problemi e mille difficoltà come il come genoa che domenica troveremo comunque il torino che sarà molto più molto più agguerrito e comunque prima di listino sarà la gara di conferenze league ma almeno questa sera ce ne andiamo a letto un pochettino più tranquilli un abbraccio a tutti quanti voi è sempre sempre sempre forza roma forza roma forza roma. Carlo Zampa.

Carlo Zampa sulla vittoria a Genova.

Genoa Roma 0-2 il tabellino

Genoa-Roma 0-2 (primo tempo 0-0)

Marcatori: 
37’ e 49’ st Afena (R)

Assist: 37’ st Mkhitaryan (R)

Genoa (3-5-2): Sirigu; Biraschi (39’ st Bianchi), Vasquez, Masiello; Sabelli (39’ st Ghiglione), Sturaro (45’ st Buksa), Badelj (45’ st Galdames), Rovella, Cambiaso; Ekuban, Pandev (18’ st Hernani). (A disp: Marchetti, Semper, Vanheusden, Behrami, Serpe, Touré, Portanova) All. A. Shevchenko.

Roma (3-4-1-2): Rui Patricio; Mancini, Kumbulla (42’ st Smalling), Ibanez; Karsdorp, Pellegrini (48’ st Bove), Veretout, El Shaarawy; Mkhitaryan; Shomurodov (30’ st Afena), Abraham. (A disp: Fuzato, Perez, Reynolds, Mayoral, Zaniolo, Diawara, Darboe, Zalewski, Tripi). All. J. Mourinho.

Arbitri: M. Irrati di Pistoia. Assistenti: Tegoni-Di Gioia. IV Uomo: Manganiello; Var: Pairetto; Avar: Alassio.

Ammoniti: 32’ pt Cambiaso (G), 40’ pt Veretout (R); 9’ st Badelj (G), 33’ st Sabelli (G), 45’ st Afena (R).

Serie A 21/22 : Genoa – Roma, pronostico, formazioni e dove vederla

Il Genoa inizia la vita sotto il nuovo allenatore Andriy Shevchenko con una partita casalinga contro una Roma in difficoltà allo Stadio Luigi Ferraris in Serie A.

Davide Ballardini è stato esonerato all’inizio di questo mese dopo che i Grifoni erano andati nove partite consecutive senza una vittoria ed un pareggio per 2-2 contro l’Empoli.

Con solo nove punti in 12 partite e una sola vittoria nel sacco, i genovesi sono attualmente in bilico appena sopra la zona retrocessione al 17 ° posto.

La Roma, nel frattempo, sta cercando di risollevarsi dopo le sconfitte consecutive contro Milan e Venezia. Con una sola vittoria su sette partite in tutte le competizioni, Jose Mourinho è sotto pressione per produrre di nuovo risultati dopo un brillante inizio nella capitale.

Genoa – Roma, formazioni

I problemi di infortunio del Genoa non sono diminuiti prima della prima partita di Andriy Shevchenko in carica.

Mohamed Fares, Mattia Destro e Hernani dovrebbero tutti rimanere fuori, mentre Felipe Caicedo e Domenico Criscito hanno riportato lievi infortuni. A peggiorare le cose, anche i difensori Nikola Maksimovic e Mattia Bani sono stati messi da parte.

giallorossi sono stati potenziati dal ritorno del capitano Lorenzo Pellegrini, che ha subito un infortunio al ginocchio all’inizio della pausa internazionale, costringendolo a ritirarsi dalla squadra italiana.

Marash Kumbulla è un altro giocatore che è tornato all’ovile, anche se Chris Smalling, Riccardo Calafiori e Matias Vina rimangono ancora in dubbio.

Genoa, 3-5-2: SiriguBiraschi, Vasquez, Masiello; Sabelli, Rovella, Badelj, Sturaro, Cambiaso; Pandev, Ekuban.

Roma, 4-4-2: Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Kumbulla, Ibanez; Mkhitaryan, Pellegrini, Veretout, El Shaarawy; Shomurodov, Abraham.

Genoa – Roma, pronostico

La Roma ha vinto 20 delle ultime 28 partite contro il Genoa, perdendone solo cinque. Anche il loro ultimo incontro, arrivato a marzo 2021, è finito 1-0 in favore dei giallorossi.

Entrambe le squadre hanno avuto problemi ultimamente, ma la pressione è sicuramente più su Jose Mourinho, che cercherà di risollevare le sorti della Roma. Sulla carta, abbiamo una squadra migliore e dovremmo essere in grado di assicurarci una comoda vittoria nei 90 minuti.

Over 2,5

Almeno tre gol sono stati segnati in quattro degli ultimi sei incontri di campionato tra Genoa e Roma, tra cui la vittoria per 3-1 della Roma in questo stadio la scorsa stagione. Tre delle ultime cinque partite del Genoa hanno anche visto almeno tre gol segnati, mentre cinque delle ultime sei partite della Roma in tutte le competizioni hanno prodotto oltre 2,5 gol.

BTTS (segnano entrambe)

C’è una buona probabilità che vedremo gol in entrambe le estremità del campo domenica come è stato il caso in cinque degli ultimi sei testa a testa tra i due club. Entrambe le squadre hanno anche segnato in quattro delle ultime cinque partite del Genoa e in cinque delle ultime sei uscite della Roma, quindi puoi capire perché non crediamo che ci sarà clean sheet al fischio finale.

Over 2,5 quota pre partita 888 sport

Genoa – Roma, dove vederla?

In Diretta ed esclusiva su DAZN dalle 20.45.