Europa League : La Roma espugna Amsterdam (1-2)

Vittoria straordinariamente importante

Vittoria straordinariamente importante per la roma ad amsterdam contro l’ajax in questa gara di andata dei quarti di finale dell’europa dell’europa league una squadra che sembrava sull’orlo del precipizio quando l’ajax ha avuto la possibilità di andare sul 2 a 0 sul calcio di rigore questa volta gli ha dato una mano veramente la tirata su da precipizio pau lopez perché dopo qualche errore di quelli che già siamo abituati a vedere in tante altre occasioni questa volta ha parato il calcio di rigore sicuramente tirato sbagliato ma è stato bravo anche lui in quel caso rimane fermo ma poi anche in altre due tre occasioni è stato è altrettanto bravo a neutralizzare i tiri dei dei giocatori del giocatori olandesi dopo che Pellegrini aveva trovato il pareggio grazie a un errore clamoroso del portiere avversario di questa volta il portiere sono stati decisivi in favore della roma meno male e pau per quello che riguarda il calcio di rigore il portiere invece della dell’ajax per il gollonzo che ha preso sul calcio di punizione di pellegrini.

Roma Fortunata? Aspettiamo il ritorno

Prima di parlare di Roma fortunata mi aspetterei comunque tanto dala gara di ritorno la roma ha una grande possibilità di poter andare nella semifinale contro il manchester che ha vinto 2 a 0 fuori casa e quindi è sicuramente già alle semifinali gara di andata il 29 di aprile a roma dovrà comunque affrontare l’ajax tra una settimana in casa tra l’altro quasi sicuramente senza spinazzola che uno dei giocatori più importanti comunque della della roma e sarà una battaglia perché se giocherà tutto per tutto l’ajax quindi non sarà non sarà facile la roma dovrà avere la capacità giusta di di soffrire di non rischiare e di cercare di colpire in contropiede la formazione olandese.

Oggi la roma ha tenuto bene a meno per la prima mezz’ora primi 35 minuti e coprendosi comunque dietro giocando a 4 in fase di possesso a 5 dietro in fase di non possesso insomma una squadra che ha cercato di limitare le possibilità del della Ajax un errore il solito trrore che riusciamo a fare e regaliamo il gol agli avversari così come stavamo regalando anche il possibile gol del 2 a 0 su calcio di rigore per fortuna poi le cose sono andate in maniera diversa della roma se un po scossa da quel momento di depressione che sembrava in qualche modo avere proprio attanagliato la squadra di forse è un po si sia svegliata ho avuto un pò una sorta di schiaffo che ha preso che ha preso la squadra c’è stato il pareggio per fortuna di pellegrini da quel momento in poi le cose sono andate certamente meglio qualche rischio c’è stato ma poi il grandissimo gol di Ibanez alla fine però qualche volta  bene vedere ebbene anche rendersi conto che le cose possono andare nella maniera nella maniera giusta per noi insomma non sempre magari in modo in modo negativo.

Il 60% di passare ma serve concentrazione

Comunque e adesso abbiamo il 60 per cento meno di possibilità di poter passare il turno dipende veramente tutto quanto da noi e bisogna giocare con molta calma con molta concentrazione cercando di limitare gli errori al massimo tra una grande occasione una grande opportunità e la roma ha dato tutto e adesso ha praticamente riversato sull’europa league tutta la sua stagione e speriamo veramente bene intanto domenica pensiamo anche a bologna e nel campionato un abbraccio a tutti quanti voi è sempre sempre sempre forza roma forza roma forza roma.

Il Gol che cambia la vita!

Ajax – Roma 1-2 il Tabellino

AJAX-ROMA 1-2 (primo tempo 1-0)

Marcatori: 39′ Klaassen, 57′ Pellegrini, 87′ Ibanez
Assist: 39’ Tadic
Ammoniti: 72′ Rensch, 78′ Peres, 86′ Martinez, 90′ Cristante, 94′ Calafiori

Ajax (4-3-3): Scherpen; Rensch (78′ Klaiber), Timber, Martinez, Tagliafico; Klaassen, Alvarez, Gravenberch; Antony (88′ Idrissi), Tadic, Neres (64′ Brobbey). All.: Erik ten Hag
Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez; Peres, Diawara, Veretout (77′ Villar), Spinazzola (29′ Calafiori); Pedro, Pellegrini; Dzeko (77′ Mayoral) All.: Paulo Fonseca

Arbitro: Karasev (RUS)

Europa League Quarti di Finale : Ajax – Roma. Formazioni, Pronostico e dove vederla in chiaro.

L’UEFA Europa League torna all’ovile con un altro turno di partite questa settimana, con l’Ajax che incontra la AS Roma all’Amsterdam Arena. Entrambe le squadre sono state impressionanti in questa stagione di Europa League e vogliono vincere questa partita. L’AS Roma è al settimo posto nella classifica di Serie A al momento ed ha subito un crollo dopo un forte inizio di stagione. I giallorossi hanno pareggiato 2-2 contro il Sassuolo nel fine settimana e vogliono tornare a vincere in questa partita.

L’Ajax, invece, è stato sensazionale in Eredivisie e sta per raggiungere l’ennesimo scudetto. I campioni olandesi in carica hanno battuto l’ Heerenveen per 2-1 nella partita precedente e saranno fiduciosi in vista di questa partita.

Ajax – Roma: Formazioni

Daley Blind e Noussair Mazraoui sono infortunati e non saranno presenti in questa partita. Andre Onana sta scontando una lunga sospensione al momento e anche Sebastien Haller rimane indisponibile per questo incontro. Henrikh Mkhitaryan, Marash Kumbulla, Nicolo Zaniolo e Chris Smalling sono attualmente infortunati e non potranno partecipare a questa partita. Rick Karsdorp ha ricevuto un giallo nella sua precedente partita europea ed è sospeso per questo match.

Queste le formazioni ufficiali di Ajax-Roma:

Ajax (4-3-3): Scherpen; Rensch, Timber, Martinez, Tagliafico; Klaassen, Alvarez, Gravenberch; Antony, Tadic, Neres. Allenatore: Erik ten Hag.

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez; Bruno Peres, Diawara, Veretout, Spinazzola; Pedro, Pellegrini; Dzeko. Allenatore: Paulo Fonseca.

Ajax – Roma : Il pronostico

Ajax e AS Roma si sono affrontate in passato solo in due occasioni sul fronte europeo. L’Ajax ha una vittoria contro l’AS Roma e l’unica altra partita si è conclusa con un pareggio.

Il precedente incontro tra le due squadre ebbe luogo nella UEFA Champions League nel 2003 e terminò con un pareggio per 1-1. Entrambe le squadre hanno subito diversi periodi di transizione negli ultimi due decenni e questa settimana saranno alla ricerca di un nuovo inizio.

L’Ajax è stato in forma eccezionale quest’anno e ha registrato sette vittorie consecutive in tutte le competizioni nelle ultime settimane. Giocatori del calibro di Dusan Tadic e David Neres giochieranno un ruolo fondamentale in questo match.

All’AS Roma mancano diversi giocatori chiave che entrano in questa partita e dovranno scavare in profondità nella loro rosa per disturbare gli avversari. L’Ajax è la squadra migliore al momento e dovrebbe essere in grado di vincere questa partita.

Previsione: Ajax-Roma 3-1. Ma noi giochiamo comunque over 3,5.

Ajax – Roma: dove vederla in chiaro.

Il match in onda dalle ventuno su SKY Go Italia, NOW TV, Sky Sport 252, Sky Sport Uno, TV8.it gratis in chiaro su territorio italiano oppure attraverso VPN.

Serie A : La Roma ripresa nel finale dal Sassuolo (2-2)


Il pareggio 2 a 2 contro il Sassuolo spegne il lumicino che aveva tenuto acceso la roma nella speranza di poter entrare in champions league dal dal campionato

Settima adesso in classifica fuori praticamente da tutto da tutti da ogni competizione competizione europea anche se poi l’aritmetica comunque ancora non dice questo ma insomma secondo me non credo che si possano si possa pensare di potere tornare nell’europa che conta nella prossima stagione puntando solo ed esclusivamente sul sul campionato la squadra di fonseca ed alla gara contro il genoa dal 7 di marzo che non che non vince e che non vince una partita oggi almeno è tornata al gol perché l’ultima partita dell’anno per sé senza segnare una rete la cosa peggiore che per gli attaccanti non segnano Dzeko dal 3 gennaio dalla partita contro la contro la samp borja majoral la gara contro il il verona in casa il 31 gennaio l’ultimo attaccante se vogliamo è stato pedro nella gara contro l’udinese è stato il gol del 3 a 0 14 di febbraio sono numeri impietosi questi per una squadra che sa che sa che avrebbe o che ancora non lo so ma comunque diciamo che avrebbe l’ambizione di puntare e di puntare a tornare in champions league.

Ormai rimane solo l’Europa League

Ormai può solo sperare di poterlo fare tramite tramite l’europa league deve battere deve battere l’ajax forse in questo momento in queste condizioni ci possono essere più possibilità giocando la partita secca contro un avversario piuttosto che farle un torneo come appunto il il campionato quindi si giocherà tutte le residue speranze di poter accedere in in champions league e cercando di poter vincere una competizione comunque molto molto difficile quale l’europa league ma comunque ce la giocheremo adesso a iniziare da giovedì prossimo nella gara di andata contro contro l’ajax fuori casa poi il 15 si giocherà la gara la gara di ritorno non dirlo non più davanti al nostro pubblico ma insomma in casa allo stadio allo stadio olimpico

Roma con i soliti problemi

Ma è stata una roma che ha evidenziato ancora una volta un po tutti i problemi che abbiamo già visto in altre in altre occasioni ha subito molto la la velocità l’intraprendenza di un sassuolo che era ampiamente decimato anche alla roma mancava un giocatore importante certo ma e sassuolo era praticamente al sassuolo il sassuolo b malgrado questo comunque una squadra che gioca che gioca a memoria che gioca comunque bene gioca con un ritmo direi anche forsennato che ha messo in grande difficoltà la roma specialmente nei primi venti minuti poi ha cambiato qualcosa nel nell’atteggiamento tattico fonseca via portando la difesa alla difesa a 4 qualcosa è migliorato siamo riusciti addirittura andare in vantaggio nel primo tempo non era certamente un vantaggio meritato ma insomma ce lo teniamo stretto siamo riusciti comunque a rovinare tutto poi nella nella ripresa fino al gol preso a cinque minuti dalla dalla fine il gol del definitivo 2 2 a 2.

Rricominciare il prossimo anno con una squadra competitiva.

Questa è comunque la realtà ripeto siamo al momento fuori da tutto forse potrebbe essere questa la cosa migliore per poter ricominciare il prossimo anno cercando di allestire veramente una squadra competitiva intanto adesso pensiamo a giovedì e speriamo bene un abbraccio a tutti quanti voi è sempre sempre sempre forza roma forza roma forza roma e naturalmente buona pasqua a tutti. Carlo Zampa

Sassuolo – Roma 2-2 il tabellino

Sassuolo-Roma 2-2 (primo tempo 0-1)

Marcatori: 25’ p.t. Pellegrini (rig. R), 12’ s.t. Traorè (S), 23’ s.t. Bruno Peres (R), 40’ s.t. Raspadori (S)

Assist: 12’ s.t. Djuricic (S), 23’ s.t. Spinazzola (R), 40’ s.t. Oddei (S)

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan (31’ s.t. Haraslin), Chiriches (38’ s.t. Peluso), Marlon, Rogerio; Obiang, Lopez; Traorè, Djuricic (38’ s.t. Oddei), Boga; Raspadori.  All. De Zerbi

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Karsdorp, Cristante, Mancini; Bruno Peres, Diawara, Pellegrini, Spinazzola; Perez, El Shaarawy (28’ s.t. Veretout); Borja Mayoral (38’ s.t. Dzeko). All. Fonseca

Arbitro: Sig. Pairetto di Nichelino

Ammoniti: 1’ p.t. Djuricic (S), 14’ p.t.  Diawara (R), 43’ p.t. Pellegrini (R), 42’ s.t. Rogerio (S), 45’ + 2’ s.t. Haraslin (S)

Serie A : Sassuolo – Roma. Formazioni, Pronostico e dove vederla.

Gli uomini di Paulo Fonseca, che vengono dalla sconfitta contro il Napoli prima della pausa internazionale, inseguono la qualificazione alla Champions League mentre i padroni di casa si ritrovano a metà classifica.

Nei cinque ultimi outing al MAPEI Stadium, hanno accumulato sei punti su 15 disponibili.

Le sconfitte consecutive in campionato hanno lasciato alla Roma cinque punti sotto l’ultimo posto in Champions League. La cosa più preoccupante per la squadra di Paulo Fonseca è stata la loro incapacità di registrare un gol in ognuna di quelle sconfitte contro Parma (2-0) e Napoli (0-2) in casa poco prima della recente pausa internazionale.

Se giocherà questo fine settimana, Edin Dzeko farà la sua 250esima presenza per il club in tutte le competizioni. Un momento storico per l’ex giocatore del Manchester City he ha segnato 116 gol da quando si è trasferito nella città eterna.

Sassuolo – Roma: le formazioni

Queste le formazioni ufficiali di Sassuolo-Roma:

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Marlon, Chiriches, Rogerio; M. Lopez, Obiang; Traoré, Djuricic, Boga, Raspadori. Allenatore: De Zerbi.

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Karsdorp, Cristante, Mancini; Bruno Peres, Pellegrini, Diawara, Spinazzola; Carles Perez, El Shaarawy; Mayoral. Allenatore: Fonseca.

Sassuolo – Roma: Pronostico

Il Sassuolo è andato in pausa internazionale dopo una vittoria ed una sconfitta per 3-2. Prima hanno superato 3-2 l’Hellas Verona in casa a metà marzo. I neroverdi hanno poi sfiorato il 2-0 con un Torino in difficoltà per poi perdere 2-3 nel tempo di recupero. Nel frattempo, la Roma si è assicurata il passaggio ai quarti di finale di UEFA Europa League contro l’Ajax con una vittoria per 2-1 (5-1 agg) sullo Shakhtar Donetsk. La felicità dei giallorossi è stata subito smorzata dalla sconfitta contro il Napoli.

La vittoria per 4-2 del Sassuolo contro la Roma al Mapei la scorsa stagione è stata la prima vittoria in 15 partite contro i giallorossi. La Roma ne ha vinte otto e ha pareggiato le restanti sei delle ultime 15 partite tra le due squadre.

Entrambe le squadre hanno giocatori che tornano dalle settimane di calcio internazionale e devono far fronte a diversi infortuni. La Roma dovrebbe essere la favorita per questa partita, con Borja Mayoral che ha il piede caldo.

Il terribile score del Sassuolo contro la Roma rischia di continuare se Domenico Berardi e Francesco Caputo non saranno in grado di giocare. Ci aspettiamo una vittoria difficile per la Roma per 2-1.

Sassuolo – Roma: dove vederla in Tv e Streaming

Sky Sport Serie A, SKY Go Italia, Sky Sport 252, NOW TV

Serie A: Roma – Napoli 0-2, altro disastro.

Una squadra senza mentalità. Non so spiegare il diverso atteggiamento nei due tempi. La stanchezza non è un alibi. Non abbiamo avuto il coraggio di giocare nel primo tempo. Paulo Fonseca

Dopo Parma altra sconfitta per 2-0. 1 solo gol segnato nelle ultime 3 partite. Ormai le critiche per Fonseca si sprecano. E’vero forse non avrà più alibi, forse. Ma vi ricordate Napoli- Roma 2-1 del 2 Novembre 2019? Quella Roma giocava con Cetin (ora riserva a Verona) ma aveva un Smalling superlativo che salvò un gol sulla riga. Dov’è finito? Cosa succede a Smalling? Quella Roma aveva uno Zaniolo sensazionale. Ora c’è Pedro. Quella Roma aveva anche un Pastore che quando giocava (non si vede da un anno) riusciva a fare la differenza. Desaparecido. Era una Roma con Mancini a centrocampo. Ora Fonseca mi dice che non abbiamo mentalità contro le grandi?

Ecco le squadre del Novembre 2019:

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Cetin, Smalling, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo (81′ Under), Pastore (89′ Santon), Kluivert (80′ Perotti); Dzeko. All. Fonseca

NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon (58′ Lozano), Ruiz, Zielinski, Insigne (82′ Younes); Mertens (65′ Llorente), Milik. All. Ancelotti (in panchina Davide Ancelotti)

19′ Zaniolo (R), 55′ rig. Veretout (R), 72′ Milik (N)

La Roma contro il napoli doveva giocarso un po il tutto per tutto per alimentare le speranze di una posizione in champions league invece l’ho fatto giocando una partita che è sembrata una sorta di continuazione di quella di quella di parma dove abbiamo perso abbiamo perso malamente il napoli ha vinto ha vinto ha vinto meritatamente un primo tempo orribile da parte da parte della roma qualcosa in più si è visto nel secondo tempo quando è sembrato pure un napoli che in qualche modo ha controllato la partita piuttosto che la roma che abbia avuto la convinzione la forza di potersi portare avanti per cercare non dico di ribaltare il risultato ma almeno di di riuscire a pareggiare a pareggiare la partita.

Qualche occasione ma troppo poco.

L’occasione c’è stata con pellegrini che appreso che ha preso il palo forse ci poteva nascere anche la possibilità di un calcio di rigore sul fallo che aveva subito villar ma seppe troppo poco troppo poco per una squadra che dovrebbe ambire ad andare in champions league io penso che sia molto serio molto più serio non non fare più discorso di champions league a meno per quello che riguarda il campionato le speranze ormai dobbiamo così riporle solo ed esclusivamente al all’europa league al momento al momento siamo sesti in classifica classifica potenzialmente potremmo essere anche anche settimi con la squadra complessati che dovrà ancora recuperare una partita interna contro contro il torino quindi al momento siamo fuori da fuori da tutto e per una squadra che tra l’altro continua ad avere un atteggiamento inspiegabile nei confronti comunque le squadre che le sono che sono lì davanti perché sì d’accordo e giocare in europa league tutto quello che voi tutto quello che si vuole ma non è certamente questa la motivazione visto e considerato che anche il milan ha giocato in europa league e oggi ha ribaltato il risultato contro la fiorentina a firenze e stavano sotto l 1 hanno vinto hanno vinto 3 a 2.

Squadra paurosa nei confronti delle più forti

La roma ha l’atteggiamento di una squadra che è paurosa nei confronti delle squadre che le sono sono più avanti che hanno comunque un una loro forza la loro identità la roma dice la perde totalmente contro queste squadre e mentre nel girone d’andata comunque facevi facevi i risultati con le squadre che ti stavano comunque dietro adesso stiamo cominciando a non far risultare meno con loro perché quello che è successo a parma fa parte veramente da una lepre delle pagine più più buie più nere della storia della della storia della roma per come c’è stato per l’approccio che comunque era stato il in campo

Domenica praticamente da cancellare

Domenica praticamente da cancellare partita a dire assolutamente negativa quasi di tutti qualcuno si è salvato nella nel secondo tempo sicuramente Villar e quello che poco hanno entrato ha dato qualcosa ha dato qualcosa in più ma veramente poco molto poco dove specialmente abbiamo visto un centrocampo in grandissima difficoltà specie dal primo eletto in grandissima difficoltà contro una squadra contro napoli che ha giocato molto più molto più compatto e più determinato rispetto rispetto a noi.

Ora la pausa.

Adesso ci sarà la pausa non avremo due giocatori non ci sarànno  due giocatori ibanez e Villat contro il sassuolo quando ritorneremo in campo si recupererà speriamo Smalling e  Mkhitaryan vedremo comunque quello che accadrà naturalmente si è rifatto male n’altra volta anche anche Dzeko che veramente l’ombra di se stesso.  un abbraccio a tutti quanti voi è sempre sempre sempre forza roma forza roma forza roma. Carlo Zampa

Roma – Napoli 0-2 il Tabellino

ROMA-NAPOLI 0-2 (primo tempo 0-2)

Marcatori: 26′, 34′ Merteens
Assist: 34’ Politano
Ammoniti: 26′ Ibanez, 46′ Mancini, 49′ Zielinski, 59′ Diawara, 63′ El Shaarawy, 78′ Ospina

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez; Karsdorp, Pellegrini (83′ Kumbulla), Diawara (67′ Villar), Spinazzola; Pedro (67′ Perez), El Shaarawy; Dzeko (67′ Mayoral). All.: Paulo Fonseca

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Demme, Fabian Ruiz; Politano (73′ Lozano), Zielinski (73′ Elmas), Insigne; Mertens (66′ Osimhen). All.: Gennaro Gattuso