Posts Tagged: Dzeko

europa league match

Europa League: Roma – Young Boys 3-1

Buona partita della Roma che chiude prima nel girone A con una giornata d’anticipo. Obiettivo raggiunto. Bene così. A segno anche il giovane Calafiori oltre a Mayoral e Dzeko. Dopo lo svantaggio iniziale, i giallorossi giocano come sanno e ribaltano il risultato. La ripresa dopo il black out di Napoli nonostante l’emergenza in difesa con Cristante a fare il difensore centrale. Manca ancora Kumbulla, Mancini infortunato e Smalling con problemi al ginocchio. Ora testa al Sassuolo, una delle grandi del campionato, almeno in questo momento. Roma vs Young Boys 3-1 Goals #RomaYoungBoys #RomaYB #UEL pic.twitter.com/G3OsqkBaTM — Football Goals (@Footballgoal20) December 3, 2020 Gruppo A Classifica Squadra Giocate Vinte Punti Roma 5 4 13 Young Boys 5 2 7 Cluj 5 1 5 CSKA Sofia 5 0 2 Roma finisce prima nel girone Il Tabellino Roma-Young Boys 3-1 (primo tempo 1-1) Marcatori: 34′ Nsame, 45′ Mayoral, 59′ Calafiori, 81′ Dzeko Ammoniti: 29′ Calafiori, 74′ Elia Espulso: 83′ Camara (gioco violento) Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Ibanez (45′ Spinazzola), Cristante (65′ Fazio), Jesus; Bruno Peres, Villar (60′ Pellegrini), Diawara, Calafiori; Pedro (45′ Mkhitaryan), Perez; Mayoral (60′ Dzeko). All.: Paulo Fonseca. Young Boys (3-4-3) von Ballmoos; Camara, Zesiger, Lefort; Hefti, Rieder (58′ Sierro), Aebischer (68′ Gaudino), Garcia (68′ Elia); Fassnacht, Nsame (76′ Mambimbi), Ngamale (76′ Siebatcheu) All.: Gerardo Seoane. Arbitro: Jovic Calafiori, primo gol giallorosso “Difficile spiegare le emozioni che ho provato…” Calafiori 👏#ASRoma #UEL pic.twitter.com/jzuIDZFgxs — AS Roma (@OfficialASRoma) December 3, 2020 Pre-partita La Roma, già qualificata con vittorie consecutive sul CFR Cluj e in testa al girone dell’ Europa League ora ….

dzeko roma story

Edin Džeko : a Roma Story

E’ la storia di Edin Dzeko ed il suo rapporto con la As Roma. Il film comincia con una foto con la sciarpa della Roma da piccolo: “forse non sono della Roma solo dal 2015 ma da sempre“, dice Edin. Dai campi di Sarajevo della Željezničar all’avventura all’estero al Teplice ed il suo primo allenatore Amar Osim fino all’esordio con la nazionale serba prima di andare a Wolfsburg dove esplode alla ribalta internazionale con il coach Magath. A Wolfburg incontra Zaccardo e Barzagli (campioni del mondo in Germania nel 2006). Campione al Wolfsburg Allenamenti durissimi con Magath al Wolfsburg ma arriva la vincita del campionato tedesco della Bundesliga per la prima volta nella storia. “Lì sono diventato giocatore di grande livello“. Wolfsbug Hannover era un derby e tutti dicevano che il Bayern avrebbe vinto il campionato. Abbiamo giocato un calcio incredibile battendo Dortmund e Bayern segnando 4,5 gol. 26 Gol di Edin in quella stagione vincente. Zaccardo” pensate a Natale eravamo al nono posto poi con un girone di ritorno fantastico superammo il Bayern di Toni”. Il passaggio al City, Mancini e Kolarov. Mancini mi voleva tanto e volevo fare un altro salto di qualità. Mancini:” stavamo costruendo un City per vincere la Premier dopo 50 anni. Edin era il profilo perfetto, visto che aveva fatto tanti gol e aveva vinto il campionato in Germania. Ci serviva un giocatore giovane che poteva migliorare“. Al City incontra il suo amico Kolarov: “Ho conosciuto Edin di persona per la prima volta al ….

Roma v Fiorentina 2-0 con uno Dzeko sontuoso

Disponibile fuori territorio italiano. Un gol di Spinazzola su lancio di Mirante, ancora una volta, agevola la vittoria della Roma dopo un inizio a tinte viola. Nel secondo tempo è ancora Pedro a chiudere il match che ci porta al settimo posto in classifica. Marcatori: 12′ Spinazzola, 71′ PedroAssist: 12′ Mirante, 71′ MkhitaryanEspulsi: 89′ Quarta (gioco pericoloso)Ammoniti: 24′ Dzeko, 32′ Castrovilli, 33′ Veretout, 51′ Lirola, 92′ Cristante  Roma (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp (72′ Peres), Pellegrini (79′ Cristante), Veretout (90′ Kumbulla), Spinazzola; Pedro (72′ Perez), Mkhitaryan; Dzeko. All.: Paulo Fonseca. Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Quarta, Milenkovic, Caceres; Lirola, Bonaventura (57′ Vlahovic), Amrabat (82′ Duncan), Castrovilli (45′ Pulgar), Biraghi; Callejon (67′ Kouame), Ribery (82′ Cutrone). All.: Giuseppe Iachini. Arbitro: Orsato